Sono passati dal rap game... lo sapevi?

Innumerevoli sono le strade che portano al successo, e il destino, ahimè, propone spesso ai suoi interpreti strade inaspettate.

Così, alcuni personaggi, dopo percorsi caotici, si sono ritrovati al top di Hollywood, proprio come Cardi B che si pagava da vivere spogliandosi nei locali per adulti o Action Bronson cuoco ritrovatosi nel rap game suo malgrado.

Molte sono le star che desideravano davvero fare carriera nel rap game, prima di riconvertirsi nel cinema, la musica elettronica, la tv o ancora la politica.

Mark Wahlberg

Il più pagato tra gli attori secondo Forbes, Mark Wahlberg è stato in grado negli anni di farsi un nome nel grande cinema. L’Interprete di Ted e Trasformers ha conosciuto il successo in altri ambiti, come dimostra il disco di platino ottenuto nel 1991 con l’album Music For The People, all’epoca si faceva chiamare Marky Mark e girava con i Funky Bunch.

Siamo nella fine degli anni '80 e Mark è appena uscito di galera dopo avere scontato 2 anni per una rapina andata male. Con l’aiuto del fratello membro della boy band New Kids On The Block si lancia nel rap. Poco dopo piazza un singolo che arriva numero 1 nella top 100 Billboard e ottiene nomination ai VMA e Grammy Awards.

Questo successo spalanca le porte a Wahlberg, che prima lavora come modello per Calvin Klein per poi buttarsi nel cinema e diventare il Mark che tutti conoscono oggi.

Strano percorso per un tipo che da ragazzino rappava I need money 25 anni fa.

Stromae

E’ quel tipo di artista che non puoi mettere in una casella, impossibile definire il suo genere musicale a metà strada tra pop, elettro, folk francese e hip hop. Stromae è oggi l’unico artista francofono ad essere riuscito ad esportare il suo talento in tutto il mondo, come lo testimoniano le cifre del suo ultimo tour mondiale che ha attraversato 25 paesi tra cui gli Stati Uniti, la Russia e il Brasile, per un totale di 1 000 000 di spettatori.

Ma prima di tutto sto successo, Stromae ha provato a farsi una carriera nel rap game belga senza riscontrare un particolare successo. Così insieme al suo gruppo Suspicion pubblica nel 2006 e nel 2007 un mixtape ed un EP semplicemente rap, prima di pubblicare nel 2009 un progetto ibrido che segnerà la sua transizione.

Non ha mai nascosto la sua passione per il rap, in effetti continua a collaborare con rapper francesi come Orelsan, Big Flo e Oli ecc..

Will Smith

Rimane, da ormai quasi 30 anni, uno degli attori più bankable del pianeta, la sua ampia filmografia fa di lui una tra le più grandi stelle hollywoodiane.

Will Smith proprio come Mark Wahlberg, ha avuto un inizio di carriera molto promettente nel mondo della musica. Insieme al suo accolito Dj Jazzy Jeff, The Fresh Prince, come si faceva chiamare all’epoca, si aggiudica un triplo disco di platino con l’album He’s the Dj, I’m the rapper, uscito nel 1988, e lo stesso anno vince un Grammy con il titolo “ Parents Just Don’t Understand”.

Pubblica tra il 1987 e il 1993 5 dischi prima di prendere una pausa per poi ritornare ma stavolta da solista e con un nome diverso, alla fine degli anni '90.

Peter Dinklage (Tyrion Lannister, il nano di Trono di Spade)

Stella della serie tv più seguita del mondo, Peter Dinklage è chiaramente al top del suo gioco da qualche anno, lo dimostrano le tante statuette collezionate (Emmy Awards, Golden Globes), sarà pure nel cast del prossimo Avengers.

Ebbene il nostro nano preferito è stato membro di un gruppo punk con tante influenze hip hop, sarebbe potuto diventare il nuovo Bushwick Bill il nano dei Ghetto Boys, chissà..

DJ Snake

Spinto al top grazie a Lady Gaga, collaboratore di Justin Bieber, autore della mega hit Lean On con 2 miliardi di views sul tubo, Dj Snake è uno tra gli artisti più influenti del momento.

Pare che abbia trovato la sua vocazione dopo aver visto la famosa scena del film L’Odio in cui Cut Killer mixa dalla finestra del suo quartiere.

Il suo successo tende a farci dimenticare che il tipo è francese e cresciuto in Francia nel Val d’Oise e la sua carriera è iniziata proprio col rap francese. E’ stata l’esplosione della cosidetta trap, un genere ibrido, che lo ha spinto a fare un collegamento tra l’hip hop e la musica elettronica, permettendogli di diventare lo Snake che tutti conoscono oggi.

Ice-T

Per chi ha meno di 30 anni, e a chi non importa il rap, il suo volto è associato soltanto al personaggio Odafin Tutuola della serie Law and Order. Per noi altri Ice T rimane prima di tutto un pioniere del cosidetto gangsta rap e autore di un pezzo cult all’inizio degli anni '90, Cop Killer nel quale denuncia le esazioni della polizia e racconta quanto gli piacerebbe sparare agli sbirri o spaccargli la testa. Diventato sbirro nella serie, oggi spiega che il personaggio che incarna è il tipo di sbirro che sarebbe potuto essere, cioè un cacciatore di pedofili e stupratori.

Pubblicato il 15/1/2018

views 74

Fai il login per commentare

Fai il login o registrati